Tate modern

255
tate modern

Conosci il complesso Tate? Luogo per eccellenza per l’arte britannica? Come no? Se sei un turista inglese non può mancare tra le tue mete la tappa alla Tate Modern di Londra.

Tate Modern

E’ un museo internazionale tra i più importanti al mondo e la maggior parte delle esposizioni sono completamente gratuite. Ma come nasce la Tate? Edificata nella zona industriale della città, è un grande complesso artistico che si trova a Bankside composto dalla Tate Britain, Tate Liverpool e Tate St. Ives. Un tempo l’edificio era la sede della centrale termoelettrica costruita nel 1947 e fu chiusa nel 1981 per bancarotta a causa dell’inflazione del petrolio e così, nel 2000, esattamente il 12 maggio, l’edificio venne adibito a spazio museale a seguito dei lavori di ristrutturazione realizzati ad opera degli architetti svizzeri Herzog & de Meuron. Una realtà importante per l’arte e la cultura non solo locale, ma internazionale che ogni anno vede il passaggio di circa 5 milioni di visitatori da ogni parte del mondo e proprio per questo, in tempi recenti, gli stessi architetti hanno realizzato una struttura che fa da collegamento tra la Tate Modern e la Tate Britain: una bellissima piramide di vetro che ha consentito un ampliamento dell’esposizione del 60%! Pensa che all’inaugurazione del museo, per mancanza di opere che colmassero alcuni periodi storici, queste vennero esposte in ordine sparso. Non erano disposte in ordine cronologico, ma suddivise per categorie: Storia-Memoria-Società, Nudo-Azione-Corpo, Paesaggio-Materia-Ambiente e Natura Morta-Oggetti-Vita Reale. Dal 2006 invece, l’esposizione ha subito un ulteriore cambiamento con particolari approfondimenti sulle correnti artistiche del XX secolo. Allora, se ti trovi a Londra o hai in programma una vacanza in una delle città più belle e importanti del mondo, non dimenticarti di fare un salto nell’arte più esclusiva che offre la Gran Bretagna. Insomma, una tappa obbligatoria per la tua parentesi di turista britannico. Magari non conoscerai tutti gli artisti dell’esposizione, come Pierre Bonnard, Fernard Leger, Damien Hirst, Paul Klee o Georges Braque, ma di certo avrai sentito parlare o visto le opere di Salvador Dalì, Paul Gauguin, Joan Mirò, Pablo Picasso, Andy Warhol o Jackson Pollock. E che dire degli italiani Amedeo Modigliani e Umberto Boccioni? Sarà un’occasione importante per conoscere, approfondire e, chissà, magari apprezzare il fascino artistico di questi maestri dell’arte contemporanea che hanno raccontato un importante periodo storico della nostra società attraverso dipinti e le relative correnti artistiche.

La Tate Modern che sorge vicino al Tamigi, è senz’altro una meta ambita per gli estimatori del settore e di certo sarà un’esperienza unica anche per i futuri intenditori, “respirando” e calcando quei posti che raccontano non solo di arte, ma della storia della realtà sociale e culturale di Londra.

Tra le recenti trovate espositive è stato adibito uno spazio dedicato alle performance art, in cui l’artista rappresenta l’opera stessa che inscena interagendo con il pubblico presente. Un fare arte esclusivo che ha consentito una crescente affluenza di visitatori. Oggi la Tate è considerata uno dei musei più importanti al mondo assieme ai musei MoMA (museo di arte contemporanea dedicato perlopiù agli artisti viventi) e Salomon R. Guggenheim di New York e al Museo Nazionale di Arte Moderna in Francia, a Parigi.

Sul sito ufficiale della Tate Modern trovate moltissime informazioni sempre aggiornate

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

For security, use of Google's reCAPTCHA service is required which is subject to the Google Privacy Policy and Terms of Use.

If you agree to these terms, please click here.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.