Il Big Ben

2193
il big ben

ll Big Ben è indiscutibilmente uno dei monumenti più belli e famosi di Londra. È visitato e ammirato dai tantissimi turisti che ogni anno si recano nella capitale dell’Inghilterra.

È la principale campana delle cinque che compongono la St.Stephen’s Tower, la torre dell’orologio situata sul versante nord-orientale del Westminster Palace, definito anche come House of Parliament (l’edificio sito sulla riva nord del Tamigi, sede delle due Camere del Parlamento britannico).

Il Big Ben

La torre è composta di quattro orologi corrispondenti ai quattro punti cardinali. In basso a ogni quadrante si trova la frase in latino “Domine Salvam Fac Reginam Nostram Victoriam Primam”, ossia “Signore fa salva la nostra regina Vittoria I”.

La torre è posizionata tra la St.Margaret street e la Bridge street, adiacente al Westminster bridge e a poca distanza dalla Westminster Church.

Questa torre è alta circa 96 metri e fu edificata, secondo i dettami tipici dello stile neogotico, sui resti del Palazzo medievale di Westminster distrutto da un incendio. Conosciuta ufficialmente anche con il termine di Great bell, la campana trae origine da due opposte interpretazioni storiche. La prima fa riferimento a Sir Benjamin Hall, deputato della Camera dei Comuni, nonché responsabile del cantiere che doveva ricostruire il Palazzo di Westminster; mentre la seconda fa riferimento al pugile dei pesi massimi Benjamin Caunt.

big ben

La storia del Big Ben

La campana fu ultimata nel 1858, ha un peso di circa 13 tonnellate, un’altezza di circa 2,2 metri e una larghezza di 2,9.

Ha iniziato a battere i primi rintocchi nel 1859. Il rintocco della campana avviene ogni ora ed è udito fino a due km di distanza, mentre il carillon del quadrante emette un suono ogni 15 minuti. A ogni inizio dell’anno il Big Ben registra un caratteristico ritardo di un secondo.

I quadranti hanno una diametro di 8 metri e sono posti a un’altezza di circa 55 metri, mentre le lancette delle ore e dei minuti misurano rispettivamente 2,7 e 4,3 metri. L’orologio ebbe come designer August Paul. Il suono della sua campana maggiore ricalca l’identica melodia della torre campanaria della Great Mary’s Church, composta da William Crotch.

Quest’ultimo s’ispirò per la sua composizione ai versetti 23 e 24 del Salmo 37 del Messiah di Handel.
La fama di assoluta precisione del Big Ben, riconosciuta attraverso la prestigiosa definizione di miglior orologio al mondo con carillon a quattro facce, deve la sua ragione nell’originale meccanismo di conteggio delle ore; quest’ultimo risulta praticamente perfetto, in quanto i suoi ingranaggi non sono soggetti a nessuna alterazione da parte degli agenti atmosferici.
Il pendolo del Big Ben basa la sua oscillazione tramite una pila di vecchie monete da un penny collegata a esso e la precisione di tale movimento oscillatorio varia sensibilmente in base alla quantità di monete contenute nella pila.

È stato stabilito che la variazione anche di un solo penny sarebbe capace di modificare la velocità degli ingranaggi di circa 2,5 secondi giornalieri.
Nel 2012 il Big Ben è stato ribattezzato Elizabeth tower, in omaggio al giubileo dei cinquant’anni di regno della Regina Elisabetta.
Nel corso della sua storia il Big Ben ha conosciuto vari momenti di difficoltà, ha subito varie interruzioni a causa della manutenzione dei quadranti. Anche la sua campana è rimasta più volte muta, ma ciò non ha compromesso la funzionalità e la fama dell’orologio più preciso al mondo.